In Italia non c’è lavoro!

Si sente spesso ripetere, anche dai mass media, che in Italia non c’è lavoro.

Di sicuro viviamo in un periodo recessivo.

Con la pandemia si sono persi molti posti di lavoro, soprattutto nei settori del turismo, della ristorazione e dello spettacolo.

Alcune attività commerciali hanno chiuso per sempre, alcune fabbriche si stanno ridimensionando.

In Italia non c'è lavoro
Photo by Ellie Burgin on Pexels.com

Questi settori stanno lentamente ripartendo dopo lo stop forzato causato dal Covid, ma ce ne sono altri che non si sono mai fermati.

Anzi, che stanno trainando l’economia italiana.

La sanità, il digitale, l’istruzione non stanno conoscendo crisi.

Le vendite online sono impennate durante i mesi del lockdown ed ormai nessuno vuole rinunciare alla comodità di farsi portare la spesa a casa.

Ma allora il lavoro c’è o no?

Sì, il lavoro c’è sempre.

Alcuni settori sono in sofferenza, altri con il tempo tenderanno a sparire o a ridimensionarsi, come è sempre accaduto nel corso del tempo e come sempre accadrà in futuro.

Il mondo, le persone e con essi l’economia ed il mercato del lavoro sono in continuo mutamento ed evoluzione.

Soprattutto oggi, con l’avvento travolgente delle nuove tecnologie, interi settori stanno venendo rivoluzionati.

Chi non vuole vedere e non vuole accettare questo cambiamento, rischia di restare al palo e venire tagliato fuori.

La “vita da ufficio” come la intendiamo noi sta cambiando.

Molte filiali non riapriranno più o lo faranno solo tre giorni a settimana, con i dipendenti che faranno a turno tra lavoro da casa ed ufficio, il cosidetto modello hybrid.

D’altro canto ci sono interi comparti che cercano dipendenti, ma non li trovano o per MANCANZA DI CANDIDATI o per mancanza di esperienza e competenze specifiche.

Perché io allora non lo trovo?

La risposta a questa domanda richiede che tu sappia esattamente che lavoro vuoi trovare e quindi che non ti muova a caso, ottimizzando i tuoi strumenti.

A quel punto, nella maggior parte dei casi si tratta solo di metodi errati di ricerca, e puoi approfondire leggendo il mio post sui 3 migliori metodi per cercare (e trovare) lavoro.

Molto importante è anche il ruolo della tua mentalità, quindi devi possedere un mindset dinamico che ti permetta di avere pensieri ed atteggiamenti aperti e possibilisti riguardo al tuo successo.

Devi essere dispost* ad imparare nuove competenze senza farti fermare dai tuoi preconcetti sull’età o sulla possibile difficoltà delle cose da apprendere: i limiti nella maggior parte dei casi te li crei tu!

Sei pront* a dare una spinta alla tua carriera?

Contattami!

P.S. Allegato a questo trovi da poter scaricare le tavole statistiche elaborate da Unioncamere – ANPAL, Sistema Informativo Excelsior, per il periodo Luglio- Settembre 2021 da cui ho tratto alcune delle informazioni che trovi in questo articolo

File NameFile SizeFile TypeDownloads
luglio-settembre-excelsior1 MBpdfDownload

Lascia un commento

Prima di andartene, iscriviti alla mia newsletter!
Ottieni l’accesso a guide in pdf, strategie e contenuti di valore che non condivido da nessun’altra parte.

contattami