La lettera di presentazione

La lettera di presentazione, che in inglese viene chiamata covering letter, è una breve lettera che puoi utilizzare quando ti proponi per un’autocandidatura o rispondi ad un annuncio di lavoro.

Al giorno d’oggi si invia per email o si inserisce negli appositi form delle società di selezione: ha senso che accompagni il curriculum solo se hai davvero una grande esperienza nel campo per cui ti stai candidando, altrimenti puoi usarla da sola.

Se possibile, andrebbe indirizzata direttamente a chi si occupa della selezione o al titolare, se ti stati candidando per una PMI (piccola/media impresa).

In mancanza di un nome sicuro, puoi indirizzarla al Responsabile della Selezione o delle Risorse umane (ma io ti consiglio di usare l’intestazione generica solo come ultima chance).

Le 3 parti di una lettera di presentazione

Innanzi tutto, dopo le presentazioni, devi rendere ben chiaro il ruolo per il quale ti stai candidando

es.

Salve,

mi chiamo Miriam Mechelli e sono interessata a ricoprire il ruolo di commessa presso i vostri punti vendita nella città di Siena.

A questo punto, se hai già esperienza puoi entrare più nel dettaglio di come faresti nel curriculum, andando a specificare di cosa ti sei già occupato e perché saresti la persona ideale per il ruolo

Ho già xxx anni di esperienza nella vendita al dettaglio, avendo lavorato presso “YYY” come assistente alle vendite: le mie mansioni prevedevano supporto e consiglio alla clientela, sistemazione, rifornimento e pulizia degli scaffali e del magazzino: nel periodo natalizio mi occupavo della creazione di pacchetti regalo per i clienti. Essendo l’attività svolta nel centro storico, ho lavorato spesso con clienti anche stranieri, e parlo un buon inglese.

Infine, oltre ai saluti di rito, indica i tuoi recapiti

Nel salutarla, colgo l’occasione per lasciarle i miei recapiti

TELEFONO

EMAIL

e resto a disposizione per un eventuale colloquio conoscitivo.

Cordiali saluti… etc… etc…

Per concludere…

La lettera di presentazione di permette di raccontare molto più di te di come faresti con un semplice curriculum, che ha maggiormente la funzione di un semplice biglietto da visita.

Attraverso la covering letter puoi raccontare delle tue esperienze, eventuali soggiorni all’estero, entrare nel dettaglio degli studi fatti o di qualcosa di pratico ed inerente al lavoro per cui ti stai candidando, imparato magari grazie ad un hobby, o del volontariato.

Ricorda sempre di chiuderla lasciando i tuoi recapiti (telefono e mail) e dicendoti disponibile ad effettuare un eventuale colloquio conoscitivo dove approfondire ciò che hai scritto.

Dal momento che per molti datori di lavoro è molto più importante del curriculum, credo sia ora di iniziare a scrivere la tua migliore lettera di presentazione!


Lascia un commento

Prima di andartene, iscriviti alla mia newsletter!
Ottieni l’accesso a guide in pdf, strategie e contenuti di valore che non condivido da nessun’altra parte.

contattami