Money’s too tight (to mention)

Oggi ti parlo dell’argomento chiave di tutti gli argomenti, chiedere lo stipendio ad un colloquio.

Soldi soldi soldi… sono sempre un argomento difficile!

É giusto chiedere lo stipendio ad un colloquio?

Se hai la mia età con molta probabilità conosci questa bella canzone dei Simply Red

(ed in caso contrario puoi sempre rimediare facendo partire il video…..)

Dopo il piacevole intermezzo musicale, ecco la domanda a bruciapelo:

Quando non si deve parlare di soldi?

Se hai risposto AL PRIMO COLLOQUIO sei già un passo avanti, altrimenti te lo dico io e ti spiego anche il motivo.

Il primo colloquio di lavoro è di natura conoscitiva sia per te che per l’azienda.

Questo implica che non sono solo loro a dover selezionare te, ma anche tu che devi selezionare l’azienda in cui andrai probabilmente a lavorare.

Partendo dal presupposto che passiamo circa un terzo della nostra vita a lavorare, non ritieni anche tu che sia il caso di scegliere un’attività ed un luogo di lavoro compatibili con i nostri valori e le nostre aspirazioni?

Allo stesso tempo, in un primo incontro non puoi avere ancora tutte le carte in mano per decidere come giocare la tua partita.

É necessario prendersela comoda e mettersi in una posizione valutativa: ancora non sei assunto/a, chiedere già di stipendio, bonus e ferie ti mette in una cattiva luce agli occhi dei selezionatori…

E se me lo domandano?

Può capitare di trovare selezionatori o datori di lavoro che al primo colloquio già ti domandano quanto ti aspetti di stipendio, questo significa che hanno un budget molto limitato e non c’è spazio per negoziare.

Ti chiedono già quanto vorresti per capire se rientri nei loro parametri.

Per salvarti in questo caso puoi solo temporeggiare, utilizzando la regola psicologica del “Chi parla per primo, perde”.

Chiedi quali sono le mansioni che ti vengono esattamente richieste per farti un’idea o digli che comprendi che il budget è limitato, quindi quanto sono disposti a darti?

Se ti va bene sei tu a poter decidere.

Se insistono a chiederlo a te:

  1. Puoi dire ciò che ti aspetti e se non sono d’accordo tanti saluti!

2. Oppure puoi insistere (con gentilezza!!!) sul fatto che solo quando saprai esattamente che tipo di lavoro ti viene richiesto potrai fare una richiesta valida.

Quindi come faccio sapere quanto mi pagheranno?

Come avrai notato, ho volutamente insistito sul termine PRIMO colloquio.

Infatti molti (sbagliando) ti dicono che non si deve mai chiedere lo stipendio ad un colloquio in generale, ma non è vero.

Non va chiesto al primo, dopo certo che puoi -e devi!-

Ricorda che lo scopo per cui un’azienda ti assume è farti lavorare ed acquisire valore attraverso le tue competenze e abilità, non tenerti a libro paga per farti stare mesi a casa con le scuse più disparate, per quello ci sono i sussidi statali.

Quindi vogliono capire se sei lì in cerca di un lavoro o di uno stipendio.

So che molti si sentono toccati nel vivo quando affronto questo argomento, ma è bene essere chiari, perché come ripeto spesso

Sapere ciò che si vuole é il primo passo per ottenerlo

Ricapitolando…

Non chiedere al primo colloquio quanto ti spetta di stipendio.

Se ti viene chiesto, non dare una cifra, ma prenditi il tempo di capire che cosa effettivamente andresti a fare e quanto sarebbe giusto chiedere in base ai contratti nazionali, all’impegno richiesto ed alla tua esperienza.

Per aiutarti in questa valutazione, tra le risorse utili del sito trovi Stipendio Giusto, che ti permette di avere il range di retribuzione solito per il tipo di attività che andrai a svolgere e ti regala molti prezioni consigli di negoziazione.

Tu come te la cavi con lo stipendio, guadagni quanto vorresti? Hai mai negoziato la tua retribuzione?

Avvia la discussione nei commenti!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Prima di andartene, iscriviti alla mia newsletter!
Ottieni l’accesso a guide in pdf, strategie e contenuti di valore che non condivido da nessun’altra parte.

contattami